domenica 24 luglio 2011

Il roast-beef di Valeria Vocaturo, forse uno dei miei primi arrosti.

Anno 2005, era qualche mese che frequentavo i corsi della scuola di cucina "Cuoche per caso" di Valeria Vocaturo, e in vita mia non avevo mai cucinato un arrosto.
Fino ad allora in cucina quando bisognava fare questi tipi di preparazione ci si dedicava mio marito Franco, e ancora adesso, quando si tratta di maialino o agnello arrosto ci pensa lui, e devo dire che anche l'arista come si fa qui in Toscana, gli riesce benissimo.
Tornando al roast-beef, è una ricetta molto semplice ma è necessario fare tanta attenzione ai tempi di cottura per avere quel bell'effetto rosa all'interno e rosolato all'esterno.
Io, che non l'avevo mai preparato ma solo mangiato sono rimasta molto colpita dalla semplicità della ricetta e della bontà del risultato.
Oggi l'ho proposto al pranzo con i miei cognati per festeggiare ancora una volta il compleanno di Franco, accompagnato da uno sformatino di zucchine. Buonissimo veramente.

ROAST BEEF 

Noce di manzo 1,200 – 1,300 kg.
Olio
Sale
Pepe
Deve cuocere 25 min. per Kg. di carne (1,200 Kg. = 40 min. (si gira a 20 min.)
Si lega (o si fa legare) si asciuga bene e si cosparge di olio, sale e pepe macinato. Si mette in una teglia larga rispetto alla carne coperta sul fondo di olio. In forno già caldo a 240°, dopo 10 minuti si abbassa a 180°, a metà tempo si gira. Quando è cotto deve riposare almeno ¾ d’ora, poi si taglia o con un coltello a lama liscia o meglio con l’affettatrice. Il sugo che ha prodotto si integra con il vino (o rosso o bianco) si scalda e si versa sulla carne a fette.
Il sugo che avanza si integra con succo di limone, prezzemolo, aglio.
Si conserva in frigorifero, a fette, meglio in un barattolo stretto così che il sugo lo copra.

Roast-beef con sformatino di zucchine

2 commenti:

  1. mi piace mi piace mi piace!!!
    Al prossimo pranzo/ cena con amici lo preparerò!

    RispondiElimina
  2. Luisa!!!!! Che onore!!!!! Grazie cara!

    RispondiElimina