sabato 17 dicembre 2011

La prima ricetta con i prodotti dello Swap: Risotto allo zafferano


Tornata in cucina! No, non è che l'avessi disertata, ma per riso lesso e minestrine, pollo e carote bollite.... beh, non meritava di parlarne! Ora mi sento decisamente meglio, almeno fisicamente.
La prima ricetta che mi ha inviato la mia compagna di Swap, Sara del blog http://creativapergiocoeperpassione.blogspot.com/  è il Risotto allo zafferano, che, come sottolinea Sara, non è il Risotto alla Milanese (in quello c'è il midollo). Era la prima volta che lo facevo e devo dire che, grazie anche al brodo di pollo che era avanzato dalle minestrine, è riuscito in una maniera fantastica! Nemmeno a dire che ce lo siamo spolverato in un nanosecondo!!!


RISOTTO ALLO ZAFFERANO
Ingredienti per 4 persone
1 litro di Brodo
125 gr. di burro
1 Cipolla
150 gr. Parmigiano grattugiato
350 gr. di riso
1 bicchiere di vino bianco non freddo
2 bustine di zafferano o corrispettivo in pistilli

Preparazione
Tritare finemente la cipolla,  far sciogliere, senza friggerlo, 80 gr di burro a fuoco lenti e far imbiondire la cipolla nel burro mescolando con un cucchiaio di legno.
Tostare il riso facendogli assorbire bene il burro.
Bagnare il riso con il vino (a temperatura ambiente per non fermare la cottura) e farlo evaporare alzando la fiamma. Dopo evaporato, bagnare il riso con 2 mestoli di brodo caldo ( sempre per non fermare la cottura) per volta, quando evapora altri 2, e così via fino alla fine.
A metà o fine cottura, sciogliere lo zafferano in poco brodo, versarlo sul riso e farlo amalgamare bene.
Cotto il riso, toglierlo dal fuoco e mantecarlo prima col parmigiano grattugiato, poi con il restante burro.
Farlo riposare qualche minuto per farlo insaporire e poi servire.

il link alla ricetta:
http://ricette.giallozafferano.it/Risotto-allo-Zafferano.html





una cialdina di parmigiano, tentativo di rosellina...

Buonooooo!!!! No, di più!!!!

8 commenti:

  1. Mammaaaaaaaaaaaaaaaaa, mi hai fatto venire una voglia!!!
    Io sarò creativa, ma tu sei super in cucina :-)
    I sughi mi sa che li userò sicuramente per le feste (se non evaporano prima come il tuo panettoncino, ih ih), la farina di castagne appena riesco a racimolare un pomeriggio intero di tempo e i fagioli non vedo l'ora di provarli con una fantastica, anche se banale, pasta e fagioli. O forse non sono adatti?

    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  2. Saraaaaaaa!!!!! Grazie dei complimenti, troppo buona! Per i fagioli, direi meglio come contorno a uno stracotto per esempio, cotti al fiasco, come fanno in Toscana o in una pentola di coccio, oppure lessati e ripassati all'uccelletto con il pomodoro e la salvia, sluuurpppp!!!!

    RispondiElimina
  3. Buono e bello questo risotto Marinora!!! Bravissima :)))

    RispondiElimina
  4. Grazie Giulia, è buonissimo davvero!!!

    RispondiElimina
  5. Bella la presentazione e bella anche la cialda a rosa! Sembra facile lavorare le cialde, ma se attendi un secondo in più asciugano, si seccano e non le pieghi!!! Brava! Simo

    RispondiElimina
  6. Grazie Simona e scusa se leggo solo ora... Tanti auguri di buone feste!

    RispondiElimina
  7. ciaoo...bellissimo blog...mi sono aggiunta...
    passa da me se ti fa piacere :)

    RispondiElimina
  8. Grazie Marty!!!!Passo volentieri da te!

    RispondiElimina