domenica 16 ottobre 2011

Spuntature o rosticciane...


Sono romana, ho sempre amato la Toscana, ho vissuto fino a due anni fa a Roma e ora vivo in Toscana.
Amo la cucina, la amavo e cucinavo anche a Roma. A Roma dal macellaio acquistavo le spuntature, le preparavo insieme alle salsicce per un buon sugo per la polenta oppure al forno, con le patate.
Giusto due giorni fa alla Coop di Bucine, dove spesso acquisto la carne, ho visto delle bellissime rosticciane.
Ricordo la prima volta, quando ho chiesto al macellaio della Coop che volevo le più alte, con tanta carne e lui guardandomi interdetto mi ha risposto che "qui" tutti le chiedono basse,  e meno male che c'era qualcuno le sceglieva così!
Ero con Franco, ne abbiamo scelto un bel pezzo grande, il macellaio ce lo ha intaccato. A casa Franco ha diviso il pezzo, metà è finito nel pozzetto e metà ha atteso in frigo, parte alta dedicata alla carne, oggi, il pranzo della domenica. Rosticciane al forno accompagnate da patate al forno.
Vorrei dire che la cottura delle rosticciane non è una vera e propria ricetta.
Si mette la carne in una teglia con olio, si "massaggia" il pezzo con degli aromi e sale, e si mette in forno a 200°. Quando la carne era completamente rosolata Franco ha aggiunto un bicchiere (o meno) io non c'ero... di vino bianco. Poi ha fatto evaporare il vino e ha portato a cottura completa.
Il tempo, era un pezzo con 8 costine, un ora circa.  Le rosticciane sono state cotte nel forno elettrico.
Già, delle rosticciane se n'è occupato Franco, io ho pensato alle patate, solita procedura, patate pelate, tagliate a pezzi non troppo piccoli, in acqua a perdere l'amido. Asciugate bene e in una teglia antiaderente con olio a coprire in fondo e aromi, o salvia e rosmarino. In forno al massimo della temperatura, muovendole ogni tanto con una paletta. Le patate sono state cotte in forno a gas.
Per questo metodo non finirò mai di ringraziare Rita Monastero, da allora non sbaglio un colpo!

Bene. Questa "non ricetta", un po' di chiacchiere e cose buone le dedico a Flavia.
Voleva sapere delle mie rosticciane. E io non potevo assolutamente non raccontargliele!



Rosticciane, rostinciane o spuntature

4 commenti:

  1. Que ricas las costillas me encantan un bs te sigo en tu cocina www.elhornodemaria.com

    RispondiElimina
  2. le spuntarelle! :) adoro Roma ci ho vissuto e bellssima la Toscana, ci sono stata tantissime volte quando vivevo a ROma era più facile da raggiungere.. beh, la domenica vi trattate bene :) ciao piacere di conoscerti!

    RispondiElimina
  3. Grazie! Anche io adoro Roma, è la mia città e amo moltissimo la Toscana, in particolare il Valdarno, dove vivo da 2 anni! E' una terra magnifica! Anche per me è stato un piacere conoscerti!

    RispondiElimina