domenica 20 novembre 2011

Rosticciane o spuntature, atto secondo!


Tempo fa avevo pubblicato un post con delle rosticciane o spuntature se siete miei concittadini, al forno con le patate. Il resto della carne acquistata era finita in uno dei due pozzetti, in dispensa.
Ieri ho preso la saggia decisione che la migliore fine per loro era con il sugo, insieme alle salcicce per accompagnare la polenta, rigorosamente istantanea,  sintetica come dice la mia amica Stefania, di  Roma. Mi sono ripromessa di acquistare un paiolo con il motorino, per non lasciare il braccio attaccato alla cucchiarella mentre giro la polenta, perchè al più presto voglio farne una "vera", quella che va girata e girata per circa 40 minuti, o di più!

E qui parte la "non-ricetta". 
In un bel tegame, io li ho quasi tutti in alluminio pressofuso nero, olio, io aglio e cipolla tritata, quando sono imbionditi aggiungo le rosticciane, le faccio rosolare, le sale, le pepo, aggiungo il vino bianco, un bicchiere circa per nove costine, buono il vino mi raccomando, che come mi ha insegnato Valeria e ne ho fatto tesoro, quando si cucina, quello che ci metti ci trovi!
Quando il vino sarà evaporato, si aggiunge la passata, anche quella di buona qualità. Io avevo quella grossa Coop e per me è buona, ma se fosse una passata eccellente, tutto di guadagnato!  Quanta?  Due chiamiamole bottiglie.
Ho aggiunto due salsicce belle grandi, qui le troviamo ottime, e ho continuato la cottura a tegame coperto. Un'ora e mezzo, controllando il sugo cun he non deve diventare troppo fitto. Ho aggiunto una mezza bottiglia (della passata) di acqua.

Ho preparato la polenta seguendo le istruzioni della busta, aumentando un po' la dose dell'acqua, infatti è risultata più morbida della volta precedente e così la volevo.

In tavola, un profumo da svenire e il  pranzo della mia domenica era pronto!



Rosticciane al sugo con la polenta

2 commenti:

  1. Complimenti per la ricetta!! Davvero buonissima! Ti ho invitato a partecipare anche tu a questo giochino: http://kitchen4happiness.blogspot.com/2011/11/i-miei-7-links.html

    RispondiElimina