martedì 2 agosto 2011

Apache, Tomcat e Radar!

O viceversa perchè Radar è una signorina. E ha la precedenza! Ma è l'ultima arrivata, quasi un anno fa.
Mi verrebbe da cominciare così, come nelle  favole.
C'era una volta una "giovane" donna romana che un bel giorno fece la scelta più importante della sua vita (e di quella del marito...), prese armi e bagagli e se ne andò dalla città che le aveva dato i natali e dove aveva vissuto per tanti anni (troppi per essere una giovane donna), e con armi, bagagli e tre tir pieni di mobili, caccavelle e chi lo sa che cos'altro, approdò in Toscana, Valdarno, la terra da sempre dei suoi sogni.
Finalmente poteva avere un giardino che tanto le era mancato nella Capitale, nonostante lei abitasse in uno dei quartieri più belli (permettetemi, il più bello) della città! E anche un orto, dove il consorte si sarebbe potuto divertire e rilassare.......
A parte gl scherzi, arrivata qui  ho passato un lungo periodo di ambientamento e di sofferenza per la mancanza (non dipendente da me) del mio lavoro e di solitidine, non è stato così semplice lasciare persone presenti nella tua quotidianità (oddio, qualcuna si....)!
Poi mi sono convinta all'uso di Facebook, che finchè sono stata a Roma, vedevo come il fumo agli occhi. Invece per me è stata la svolta, ho iniziato ad avere contatti con persone lontane che già conscevo, parenti che praticamente a Roma non vedevo mai e, interessantissime realtà che operano qui nel Valdarno, anche vicino a me che mi hanno aiutato molto andando avanti nel tempo.
Poi, visto che già da prima seguivo parecchi blog di cucina, ho avuto la gioia attraverso Facebook di poter conoscere delle persone che si sono rivelate ancor più belle di come me le ero immaginate. Vabbè, l'ho fatta lunga.
Un giorno di settembre di un anno fa lessi sul blog "Fragola e Limone" che la titolare del blog, la dolcissima Sarah aveva trovato due gatti e non poteva, avendone già due, tenerli con lei. Io mi bloccai leggendo questo e, nonostante il grandissimo dolore per la perdita della mia Lilla, la gatta che mi aveva fatto compagnia dalla morte di mia madre per 10 anni, che mi aveva impedito di pensare di prendere un altro gatto, non ho avuto esitazione e d'accordo con mio marito, l'ho contattata su Facebook, ricordo che era una domenica, e le ho detto che sarei stata disponibile a prenderli tutti e due (non era assolutamente il caso di dividerli), ma che ero in Valdarno, non proprio dietro casa sua. Ancora ricordo la sua risposta, mi chiese se ero veramente intenzionata e alla mia affermazione, mi comunicò che il sabato dopo sarebbe arrivata con fidanzato e gatti al seguito, con bagaglio di pappe, medicine, giochini, coperte e tiragraffi!
E così è stato, e da quel sabato la mia vita e la mia casa si sono arricchite della presenza di due creature stupende, due gatti bellissimi e soprattutto così diversi tra loro che direi che si compensano.


Tomcat, Tommy da subito, così espansivo, coccolone, dolce e sexi, una panterina che  se sei in poltrona ti si spalma sulle ginocchia e vuole le coccole e con il suoi Muao e Mamao ti chiama per attirare la tua attenzione!

Tomcat

















Apache, anche lui un bellissimo gatto, all'inizio era praticamente terrorizzato, poi piano piano è riuscito a prendere confidenza, ora è un bel gattone che, facendo finta di niente ti si struscia e vuole la sua razione di coccole, rimanendo sempre più un pochino più in disparte di Tommy!

Apache

Chiaramente con Sarah "Fragola e Limone" sono rimasta in un bellissimo rapporto di amicizia e di affetto e non la ringrazierò mai abbastanza per la gioia che mi ha regalato!


Radar..... la signorina Radar. Ma che nome è ? (perchè gli altri due????)
Era settembre di un anno fa e mia cugina Antonella mi dice che al Circolo di Polo "La Martina" è nata una cucciolata di cani bracco, di madre drahthaar e di padre bracco francese che vive in Olanda.
Insomma, mi propone di prendere uno di questi cagnolini, magari una femminuccia che sono più calme.... (?).  Così, verso il 20 di ottobre, giorno più giorno meno, un sabato andiamo insieme anche con il suo ed il mio di marito, a prendere l'adorabile cucciola.
Mettiamo in conto che io non avevo mai fatto l'esperienza-cane e chiaramente era tutta una sorpresa, poi un cucciolo è come un bambino piccolo, ed io di figli non ne ho avuti! Beh, quando questo pelouche di cane, una palletta con una pancina grossa così e gli occhi verdi "tali e quali a mio marito" è entrata nella mia macchina e nella nostra vita, ... che ve lo dico a fare.... un uragano ci ha e continua a travolgerci tutti i giorni, un uragano di amore!

Radar, il giorno che l'abbiamo presa, a 1 mese e mezzo


Radar e io


Radar e io

2 commenti:

  1. Quanto è bello questo post! Permettimi, ma per le ragioni più svariate, è il mio preferito in assoluto :)

    RispondiElimina
  2. Sarah del mio cuore, oramai ti chiamo così, hai ragione, ci sono i miei amori!E quando parlo di loro, parla il mio cuore!

    RispondiElimina