giovedì 8 settembre 2011

Melanzane ripiene

Arrabbiate. Veramente ero arrabbiata io. Ogni tanto, cerco che la cosa avvenga più raramente possibile, ripenso a fatti avvenuti tanto tempo fa. Fatti che magari mi hanno fatto stare male, persone che mi hanno ferito ingiustamente, magari dicendomi cose o comportandosi in maniera non corretta, diciamo cattiva con me.
Io purtroppo non sono una persona che si fa scivolare le cose addosso, ci sto male. Poi il tempo passa e porta via tutto. Ma poi capita, dopo anni e anni qualcosa che ti fa tornare alla mente quelle cose, quelle parole...... e allora mi arrabbio e l'unico sistema per calmarmi è concentrarmi in cucina.
Ieri sera avevo deciso di preparare delle melanzane che mi aspettavano pazienti  in frigorifero. Riguardando la miniera d'oro di ricette che provengono dai corsi fatti a Roma con Valeria Vocaturo, ho trovato queste melanzane, facili da fare e delle quali avevo un ricordo... appetitoso.
Mi sono messa in cucina, dove passo forse circa tre quarti della giornata, e concentrandomi sui gesti, sulla lettura della ricetta, i pensieri brutti se ne sono andati e hanno lasciato spazio ai ricordi belli, dei pomeriggi passati alla scuola da Valeria, dove quando chiudendo la porta dietro di me tutto rimaneva fuori, ed i profuni ed i sapori mi accompagnavano fino alla fine della lezione, insieme alla simpatia e all'affetto della mia Maestra.
Bene, ora vi scrivo la ricetta. Vi consiglio di farla perchè è di un buono incredibile. E fa tornare il buonumore!



MELANZANE RIPIENE di Valeria Vocaturo


6 melanzane piccole
½ lt di passata di pomodoro - Olio – basilico – aglio - sale
2 fette di pane raffermo
2 cucchiai di parmigiano o di pecorino
Sale – pepe – basilico tritato – 1 spicchio di aglio spremuto
1-2 uova intere
Si fa una salsa di pomodoro con passata di pomodoro, olio, aglio e basilico, si dosa di sale.
Tagliare le melanzane a metà, intaccarle lungo il bordo e con taglia incrociati abbastanza profondi. Lessarle per 5-6- min. in acqua salata. Quando sono fredde si svuotano e l’interno si impasta con la mollica del pane bagnata e strizzata bene, il parmigiano (o pecorino), il sale, il basilico tritato, l’aglio spremuto e 1 o 2 uova intere (dipende dall’impasto).con questo impasto si riempiono i gusci di melanzana. In una padella si scalda un filo di olio, quando è caldo si mettono le melanzane con la parte con l’impasto a contatto con il fondo della padella, si fanno rosolare e poi si girano, devono cuocere qualche altro minuto. Si mettono le melanzane in una teglia e si coprono con poca salsa di pomodoro. In forno a 175° per 10 minuti.
Se l’impasto dovesse essere troppo morbido si aggiunge mollica di pane asciutta e tritata nel robot.

Nessun commento:

Posta un commento