mercoledì 25 luglio 2012

Un dolce che sa di vacanza!

Vacanza... no, niente vacanza!!! Qualcuno mi potrebbe dire "Ma tu vivi nel posto più bello del mondo, un posto che ci invidiano tutti" e questo è verissimo, la Toscana e lo dico non perché sono di parte ma il Valdarno Superiore è stupendo! E dove stare meglio di qui???
Eppure ogni tanto la mia mente vola in Alto Adige, val Pusteria, Val Badia, i posti meravigliosi dove vado in vacanza quando vado in montagna, quando vado in vacanza.....
Amo moltissimo l'alto Adige, ho iniziato ad andarci con mia madre negli anni 70, poi ci andavo anche per seguire la mia squadra del cuore, la Roma (ero una tifosa accanita, ora la seguo in maniera molto ma molto più soft). Ho continuato ad andarci anche con Franco e nello stesso periodo veniva anche la mia amica del cuore Stefania con la sua famiglia. Ora sono due anni che non ci andiamo e mi manca.
Si, va bene, quando ero a Roma sentivo fortemente la necessità del verde e della pace, a forza di vedere palazzi e traffico, necessitavo assolutamente di un breack in montagna.
Ora qui il verde e la pace non mi mancano ma... ho voglia di Alto Adige!!!!

Ieri, per consolarmi ho preparato una torta, molto molto semplice e tipica di quelle zone, la mangiavo spesso quando andavamo da Emma e Emilio, nel rifugio Ütia de Börz al Passo delle Erbe.
Emma è una grandissima cuoca, le cose più buone le ho mangiate da lei. Dalla polenta con i funghi ai ravioli tipici con i ripieni di erbe, i funghi cucinati in tanti modi! E poi i dolci, ancora ricordo il suo strudel di mele!

La ricetta di questa torta buonissima ce l'ha data Emma stessa, si fa in un attimo con pochi ingredienti!


da Emma ed Emilio

Torta di grano saraceno di Emma
Burro gr. 250
Zucchero gr. 250
Nocciole tritate gr. 250
Farina di grano saraceno gr. 250
Uova 6
Montare i rossi delle uova con lo zucchero e il burro, unire la farina e le nocciole tritate. Aggiungere le chiare montate a neve morbida. In forno a 170 per 45 – 50 minuti.
Si può farcire con marmellata di frutti di bosco (io ribes rosso!).

ecco la torta


ho dovuto sacrificarmi e mangiare la fetta tagliata.....


una fetta?



Questo è un link che ho trovato sul ristorante di Emma ed Emilio.




due anni fa!

6 commenti:

  1. bella la torta, anche la tua foto... la devo fare appena riunisco di nuovo tutta la famiglia :)

    RispondiElimina
  2. Luisa cara, è di una semplicità enorme ma è buona buona, poi puoi farcirla anche con altre marmellate di frutti di bosco, mirtilli, fragole... per me il "must" sono i ribes rossi!!!!!

    RispondiElimina
  3. dai anche se si vive nei posti piu'belli le vacanze servono per staccare la spina!che buona la torta di grano saraceno, tipica ladina!

    RispondiElimina
  4. Hai ragione, spero di riuscire a fare qualche piccola "fuga"!!! Poi il prossimo anno cerchero' di organizzare seriamente una vacanza!

    RispondiElimina
  5. Hai ragione: l'Alto Adige è bellissimo...la Val Badia poi la adoro e in inverno è la mia meta preferita per lo sci però anche la Toscana non scherza mica quanto a bellezza!! E non solo...
    Curiosissima di provare questa torta:)

    RispondiElimina
  6. Provala Mimi! Semplice ma tanto buona!
    Io adoro la Toscana, e' la terra che ho scelto quando ho drciso di andarmene da Roma e non poteva essere altrimenti!
    La Val Badia e' nel mio cuore, io non scio ma chissa' che il prossimo inverno.....

    RispondiElimina