domenica 15 luglio 2012

Vitello tonnato e una ritrovata serenità!

Serenità. Ecco la mia condizione in questo momento, sono serena e tanto basta! Ieri sera ho incontrato due dei miei cugini che non vedevo da tanto tempo, uno di loro, Franco con la sua deliziosa Paola e l'altro, suo fratello Nando che oramai risiede da tempo in Kenia.
Ho potuto anche rivedere dopo tantissimi anni la figlia di Nando con il suo Emiliano e il loro stupendo bimbo Flavio. Un bambolotto!!!
Siamo stati a cena a Lupinari anche con il mio amato zio Tonino, mia zia Maria Letizia e mia cugina Antonella con il marito Juan, una coppia bella, bellissima in tutti i sensi!
Bene, la cosa mi ha veramente reso felice e ci tenevo a dirlo, in fin dei conti ci sono momenti belli e bisogna parlarne, non si può dare risalto e parlare solamente dei momenti bui!

Prima di uscire per andare a cena avevo già preparato il pranzo di oggi, per lo meno avevo fatto la preparazione della carne lasciando quella della salsa ad oggi.
Ieri mattina avevo comprato alla macelleria della Coop di Bucine un pezzo adatto al vitello tonnato e mi era stato consigliato il "melino" che a Roma viene chiamato "pezza", una parte che devo dire ha fatto un'ottima riuscita nella preparazione, e che è preferibile fare la sera precedente.
E' la prima volta che seguo questa ricetta, tratta dal libro "La cucina di casa del Gambero Rosso" di Annalisa Barbagli, del quale ho un'enorme fiducia.
Prima di pranzare ho preparato la salsa e ho nappato le fettine, tagliate da Franco con l'affettatrice.

Per la ricetta vi rimando al sito del "Gambero Rosso", è spiegata benissimo ed è veramente di una riuscita sicura!

http://www.gamberorosso.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=18:vitello-tonnato&Itemid=17





6 commenti:

  1. Ciao Mari :-)
    direi che un po' di serenità ogni tanto ci vuole proprio!
    Sara

    RispondiElimina
  2. Hai proprio ragione! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Ciao Marinora,
    passa da me che c'è un premio per te :-)
    Sara

    RispondiElimina
  4. Come ti dicevo... questa è una preparazione che non ho mai provato.
    Adesso, grazie a te, il maritozzo dice che non ho più scuse, devo solo trovare il momento!
    nasinasi nappati
    miciapallina

    RispondiElimina
  5. Miciacara, questa ricetta e' magnifica, pensa che la parte di carne avanzata, qualche giorno dopo l'ho "nappata" con la la salsa ottenuta minipimerizzando il fondo di cottura. Beh, un'ottima alternativa alla salsa tonnata! Nasinasinappatissimi!

    RispondiElimina