domenica 3 giugno 2012

La Parmigiana dei ricordi

Ricordi, sono sempre in vena di ricordi, qualche volta non tanto piacevoli, più spesso deliziosi. Come queste melanzane alla Parmigiana, uno dei tanti piatti che ho imparato dalla mia Maestra Valeria Vocaturo, alla sua scuola "Cuoche per caso"!
Io amo, anzi adoro le melanzane, in qualsiasi modo vengano cucinate e non vedo l'ora di vederle sui banchi dei mercati anche perché  non è mia abitudine acquistare frutta e verdura fuori stagione. E adesso è arrivato il loro momento!
Ho iniziato con questa ricetta, la amo particolarmente, per la sua semplicità e per la nota affettiva che mi lega a lei.
Ancora non ho i miei pomodori dell'orto ma già il basilico mi regala le prime soddisfazioni, insieme alle altre erbe aromatiche.

Non vedo l'ora di poter andare a Roma con un momento di calma in più e poter tornare da Valeria, ho una nostalgia...... In fin dei conti Marinora in cucina è nata con lei, le devo moltissimo!



LA PARMIGIANA AL POMODORO COME SI FACEVA UNA VOLTA di Valeria Vocaturo





Per 6 persone
1,500 kg melanzane nere lavate, tagliate a fette non troppo sottili, messe sotto sale grosso per 2 ore, poi sciacquate e asciugate su carta da cucina o carta paglia
Olio d’oliva per friggere
Passata di pomodoro densa 1 bottiglia (se meno densa 2 bottiglie)
1 fiordilatte (del giorno prima)
2 uova
1 spicchio d’aglio – tanto basilico
Sale – sale grosso

In una pentola, senza olio, la passata di pomodoro (se densa aggiungere mezza bottiglia di acqua), lo spicchio d’aglio, un po’ di basilico. Si fa cuocere coperto. Si friggono le melanzane in abbondante olio. Si grattugia il formaggio. Si taglia il fiordilatte a fettine sottili. Si sbattono le uova e si uniscono a 10 cucchiai di sugo. Girare bene subito per non far cuocere l’uovo. Si compone la parmigiana, in una pirofila da tavola uno strato di pomodoro semplice, melanzane, mozzarelle, sugo più uovo, basilico, parmigiano, (3 strati di melanzane), finire con il sugo semplice e il parmigiano. In forno a 150° per 1 ora, meglio cuocerle il giorno prima.

3 commenti:

  1. davvero ottima presentazione ma che delizia...bacio simmy

    RispondiElimina
  2. Grazie Simona, troppo gentile!

    RispondiElimina
  3. ciao cara grazie mille per essere passata ha trovarmi sul mio blog , anche io sono passata da te e ho trovato questa meraviglia di piatto ,sono siciliana e la parmigiana è nel mio dna.
    mi sono unita a te con piacere ciao vita

    RispondiElimina