mercoledì 7 marzo 2012

Della serie, cucina il marito... Coniglio alla cacciatora

Della serie, mi stavo dimenticando di parlare di questa ottima ricetta che mio marito ha preparato la seconda domenica che sono andata a Firenze al corso di pasticceria con il Nanni.
Non potevo fare questo a mio marito che, poverino ha aspettato fino alle 15 il mio arrivo per pranzare.

La ricetta è tratta da "Il grande libro della vera Cucina Toscana" di Paolo Petroni.
devo dire che l'ha eseguita molto bene, il coniglio era saporito e per niente pesante.
Complimenti al cuoco per la sua bravura e per la sua "enorme" pazienza!!!!

Coniglio alla cacciatora

ingredienti per 4 persone
1 coniglio pulito di circa kg 1
2 spicchi d'aglio
Rosmarino
1 bicchiere di vino bianco
Pomodori pelati gr 400
Olive nere gr 200
Olio d'oliva
Sale e pepe

Dividete il coniglio (senza testa e zampe) in 12 pezzi: le cosce divise in due, due spalle e il busto in sei parti.
In un tegame fate rosolare, in 8 cucchiai d'olio un trito di aglio e rosmarino, appena l'aglio inizia ad imbiondire unite i pezzi di coniglio e fateli colorire a fuoco vivace.
Bagnate con il vino, salate, pepate e fatelo ritirare.
Aggiungete i pomodori e proseguite la cottura per circa 1 ora, bagnando con acqua calda se dovesse occorrere.
Un quarto d'ora prima di togliere dal fuoco unite le olive, meglio se snocciolate. Servite ben caldo con la salsa molto ristretta.


6 commenti:

  1. Come ti avevo già commentato da un altra parte, bravo e paziente il marito... aspettare le 15! ;-)
    Buona giornata!

    P.S.: si vede che me ne sento un po' responsabile, eh? ;-)))

    RispondiElimina
  2. Rosetta, è bravo e poi cucina bene! Mandi

    RispondiElimina
  3. Nanni!!!!! Hai ragione, bravo e paziente! E con me ce ne vuole di pazienza!!! (anche con lui!)!

    RispondiElimina
  4. Complimenti al cuoco anche da parte mia, un piatto che invita all'assaggio :)

    RispondiElimina
  5. Oh grazie, giro i complimenti al cuoco! E' bravo davvero!

    RispondiElimina