lunedì 3 settembre 2012

Un compleanno come si deve. Qui ci sono le prove!!!!

Perché? Facile, dopo tanti anni ho potuto festeggiare con una nuova serenità, sembravo tornata io dei tempi più spensierati, leggera, con la testa dove doveva stare senza rincorrere chissà quali pensieri... serena!
E questo mi è bastato per ricominciare a cucinare, da venerdì sera.
Linguine con le cozze per i miei cognati, appena arrivati, sabato a pranzo branzini al forno con erbe aromatiche e limone preceduti da gamberoni alla griglia  e insalata,  e la sera pizza in teglia, divisa in tre gusti, chiaramente home made!


linguine alle cozze






gamberoni alla griglia



















uno dei gusti della pizza, con i pomodorini confit
























E ieri? Sabato sera ho preparato la salsa di faraona al Prosecco, che devo dire, anzi a detta dei miei commensali era veramente molto buona e domenica ci ho condito le pappardelle, comprate, marca Coop, buonissime! Franco si è prodotto in un piatto "ricordo" dell'infanzia sua e dei suoi fratelli, il piccione, da lui rivisitato alla maniera toscana, ripieno e bardato con rigatino e cotto in tegame con le olive e pane bruschettato sotto. Poi piselli alla fiorentina, con la pancetta, come li facciamo anche a Roma.


E il dolce?????? Un semplicissimo tiramisù, classico, chiaramente con le uova pastorizzate tanto perché così siamo tranquilli e perché io oramai lo faccio così!



tiramisù





Abbiamo veramente gradito tutto e non posso dimenticare l'Irish Coffee ghiacciato preparato da mio cognato Andrea sabato sera e il Kir Royale che ci ha preparato Franco come aperitivo al pranzo di compleanno, Ci siamo trattati bene, no?



Irish coffee ghiacciato




















io, Lucia e il Kir Royale!!!!




Mi è dispiaciuto moltissimo che non siano potuti venire i miei cognati Rosaria e Massimo per un'indisposizione di mia cognata, vabbè, vorrà dire che si festeggerà ancora!!!!




Non può mancare la ricetta della Salsa di faraona al Prosecco, oh, è materia del mio prossimo esame di Cucina professionale avanzato!!!!!!!


Salsa di faraona al Prosecco
Disossare la faraona e tritare le carmi a coltello, Intanto soffriggere  legumi classici (sedano-carota e cipolla) con olio e burro per 10/15 minuti. Aggiungere le carni e far rosolare per altri 15/20 minuti. Aggiungere  20 cl. di prosecco e portare a cottura con il brodo. Aggiustare di sale e pepe. A cottura ultimata legare la salsa con burro freddo e Prosecco.

(pensa che fortuna mi capitasse all'esame di fine corso..........)



le pappardelle in salsa di faraona al Prosecco
































8 commenti:

  1. Auguri Marinora!!
    Per il compleanno, per l'esame e per tutte le cose che desideri!!!
    Un bacione grande Carmen

    RispondiElimina
  2. Tanti auguri, Mari!
    Non c'è niente di meglio che cucinare più che rilassati we senza pensieri :-)
    Ma.... come sono le uova pastorizzate?

    Sara

    RispondiElimina
  3. Grazie cara! E' vero, la serenita' e' fondamentale in cucina come nella vita!
    La pastorizzazione delle uova avviene versando sui tuorli che stanno montando uno sciroppo di zucchero a 121°. Chiaramente nel dolce gli albumi a neve vengono sostituiti dalla panna montata. E' la base Tiramisu' di Montersino.

    RispondiElimina
  4. Bella! Auguri anche qui! interessante la storia dei tuorli pastorizzati....in alternativa io avrei usato anche una crema inglese a cui aggiungere la panna o il mascarpone..:)

    RispondiElimina
  5. Grazie Luvi! E' che oramai mi sono convertita a questa base tiramsu' che mi dà garanzie, la trovo semplice e veloce. Mai senza il termometro!

    RispondiElimina
  6. Eleonora in ottima forma ed un menù fantastico !
    Un bacione grandissimo

    RispondiElimina
  7. Silvia grazie!!!!! Un bacione!!!

    RispondiElimina