martedì 23 aprile 2013

Trancio di salmone caramellato in salsa allo zenzero con verdure al wok

A gggentile richiesta..... copiato da Alice Cucina di marzo 2013 e improvvisato solo con un pochino di zucchine (comprate) che avevo in casa... un salmone dal sapore e dalla consistenza strabiliante...
Fidatevi!!!!!

Tranci di salmone caramellato in salsa di zenzero con verdure al wok
da Alice Cucina di Marzo 2013

Ingredienti per 4 persone
4 tranci di salmone
60 gr di zucchero di canna (o miele)
60 ml di vino bianco
4 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di semi di sesamo
3 cm di radice di zenzero
Olio di semi di sesamo
Per le verdure al wok
1 carota, 1 zucchina, 1 peperone rosso, 1 peperone verde, 1 cipolla rossa, 1 costa di sedano
La scorza di mezzo limone
1 mazzetto di prezzemolo
1 peperoncino
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine d’oliva
Sale
preparazione
Per le verdure: mondate, lavate e tagliate a listarelle sottili la carota, la zucchina e il sedano. Pulite i peperoni, eliminate i semi e le coste bianche interne e tagliate anche questi a listarelle. Tagliate la cipolla a fettine sottili. Scaldate un filo d’olio nel wok e fate saltare le listarelle di carota, zucchina e sedano per 2-3 minuti. Togliete le verdure e sistematele in una ciotola.
Aggiungete un filo d’olio nel wok e cuocete allo stesso modo la cipolla per qualche minuto, toglietela e sistematela nella ciotola con le altre verdure. Fate la stessa cosa con i peperoni facendoli saltare per 3 minuti a fiamma vivace. Spegnete e trasferite nella ciotola. Tritate l’aglio con il prezzemolo, il peperoncino e la scorza di limone, soffriggete il trito nel wok, unite le verdure, regolate di sale e fate insaporire per circa 2 minuti.
In una padella fate sciogliere lo zucchero (o il miele) con la salsa di soia. Aggiungete lo zenzero grattugiato e i semi di sesamo, mescolate e proseguite la cottura per 2-3 minuti. Versate un filo di olio di sesamo, adagiate i tranci di salmone e cuocete a fuoco dolce, rigirando spesso il pesce. Quando il pesce sarà ben caramellato, sfumato con il vino bianco, alzate la fiamma e lasciate evaporare. Spegnete e servite i tranci di salmone con le verdure.


 
 
da rifare con tutte le verdure che ci vengono in mente e che cuoeremo separatamente e uniremo solo alla fine per farle insaporire....!!!!!!

domenica 21 aprile 2013

Dal 1° raduno food-blogger toscane (e toscani!). Scusate il ritardo!!!!

Si lo so, è passata una settimana e io mi decido a pubblicare un post sul primo raduno dei foodblogger toscani. Mi cospargo il capo di cenere e comincio a raccontare.




Dire che siamo stati bene è riduttivo. E' stata una giornata tranquilla, serena e piena di sole.
Un bel gruppo, formato di persone molto alla mano, affabili e simpatiche.
La location, l'Oratorio dei Salesiani di via Gioberti a Firenze, trovato da Paola, la persona che con pazienza, perseveranza ed entusiasmo ha organizzato questo incontro, una bella sala con un tavolo per poter poggiare le cose preparate da noi ed un bel tavolone ben apparecchiato, colorato e molto vivace.
Eravamo pochi, lo so, le aspettative sono rimaste un po' deluse ma... siamo stati benissimo comunque!
Ho fatto qualche foto, le abbiamo fatte tutti, d'altronde era un'occasione troppo importante per non essere immortalata!




Il tavolo con le bontà






In primo piano il pane ripieno di Irene e in secondo piano le quiches di Corrado T






In primo piano dei deliziosi biscottini salati non so di chi e in secondo piano la tartiflette di Corrado T
i polpettoni di Rita


















la crostata di crema e frutta di Irene
 
 
Ecco il gruppo!



Irene del blog Dolceamaro con il suo compagno
Corrado di CorradoT Provando e riprovando....
Rita del blog Morti di fame… la cucina di una disoccupata
Paola del blog Cucinare.. la mia passione
Tamara del blog Un pezzo della mia Maremma
Giovanni del blog La vetrina del Nanni e accanto a lui il marito di Tamara





Il Nanni!!!




 Passiamo alla pappa!


Io ho preparato l'insalata di riso bianca e nera con zucchine, peperoni, pinoli e basilico, la ricetta è qui nel blog, se cercate nell'etichetta "riso" la trovate.
Ho voluto preparare anche un'insalata di pasta, la ricetta sempre di Valeria Vocaturo, che devo dire ha riscosso un discreto successo.
Ecco la ricetta.



INSALATA DI PASTA di Valeria Vocaturo

Per 6 persone
Fusilli gr. 500
Peperoni 2 (1 giallo e 1 rosso)
Patè di olive 2 cucchiai (o 100 gr. di olive greche a pezzetti)
Pinoli gr. 30
Uvetta gr. 40
Olio per condire
Aglio 1 spicchio
Sale – pepe – prezzemolo abbondante – basilico abbondante
Si arrostiscono i peperoni (in forno a 175° già caldo per 40 minuti) su una griglia per far scolare l’acqua. Si tagliano a striscioline, in una ciotola aglio (da togliere prima di servire), olio (dose per condire tutto), basilico e prezzemolo tagliati a striscioline, il patè di olive (o le olive), i peperoni tagliati a striscioline, uvetta, pinoli, sale, pepe nero. Si aggiunge la pasta e si rimesta bene. Si può preparare il condimento prima per servirla calda, sennò si prepara tutto insieme e si serve fredda.





Le mie variazioni, invece del patè di olive avevo trovato una crema di olive e melanzane. Meglio di così!!!

giovedì 11 aprile 2013

Zuppa di lenticchie al rigatino croccante... e passa la paura!

Il bel tempo va e viene e ci sono giorni in cui mi viene voglia di una zuppa, magari da mangiare tiepida, con un giro di olio buono.... E va bene, non dovevo prepararla proprio così, è che tante volte la mia pigrizia vince sulla voglia di sperimentare ricette. Ho dei bei sacchetti di lenticchia di Mormanno che aspettano di fare una degna fine ed io, deciso all'ultimo momento per questa minestra, ho aperto due tetrapack di lenticchie a marchio Coop e sono andata diritta a soffriggere il rigatino e a renderlo croccante nella cipolla. Non ho guardato tra gli ingredienti ma sospetto dal colore che ci fosse del pomodoro. Il sapore, quello era parecchio buono! La ricetta viene dal blog di  Sara "Fior di Frolla" dal quale attingo molto volentieri!
Copiata pari pari dal suo blog!

Zuppa di lenticchie al rigatino affumicato croccante
Ingredienti per 2-3 persone:
250 g di lenticchie di buona qualità
120 g di rigatino toscano affumicato ridotto a listarelle (o pancetta affumicata)
1 cipolla gialla
1 litro d’acqua
olio extravergine di oliva
sale, pepe
Procedimento:
Mettete le lenticchie in ammollo in una ciotola con abbondante acqua fredda per 12 ore. Lavatele sotto l’acqua corrente e sciacquatele più volte. Mondate la cipolla, tagliatela a rondelle sottili e fatele soffriggere a fuoco dolce con un cucchiaio circa di olio extravergine di oliva. Dopo qualche minuto aggiungete 1/3 circa del rigatino toscano a listarelle e fatelo rosolare. Quando le cipolle saranno diventate trasparenti unite le lenticchie e l’acqua calda. Coprite e fate cuocere dolcemente per circa 45 minuti. Trasferite il tutto nel boccale del mixer e frullate fino ad ottenere una crema densa, aggiungendo altra acqua se necessario, regolandovi in base alla consistenza che volete ottenere. Regolate di sale e di pepe e mescolate con cura. In una padella antiaderente a parte fate rosolare il rigatino toscano restante senza grassi (basta quello che già possiede di suo) mescolando fino a quando sarà diventato croccante e dorato. Versate la crema così ottenuta nelle coppette individuali, decorate con il rigatino dorato e servite subito, completando con un giro di un buon olio extravergine di oliva a crudo.


http://www.fiordifrolla.it/zuppa-di-lenticchie-al-rigatino-affumicato-croccante.html